Mozione Area Cani

 

Curno, 21.01.2014

Alla cortese attenzione del
Consiglio Comunale di Curno

Alla sig.ra Sindaco
dott.ssa Perlita Serra

 

Mozione ai sensi dell’art. 31 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale,
approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 11.03.2012.

Oggetto: Realizzazione di “aree verdi attrezzate per cani” sul territorio comunale

Il Consiglio Comunale di Curno

Premesso che:
– tra i compiti dell’Amministrazione Comunale rientra anche la ricerca del corretto rapporto tra cittadini ed
animali, in particolar modo i cani, considerati, da sempre, i migliori amici dell’uomo;
– sul territorio comunale non sono presenti aree verdi attrezzate dove detti animali di compagnia possano
muoversi e correre liberamente, liberi dal guinzaglio, interagendo, sotto la sorveglianza dei rispettivi
proprietari, anche con altri cani;

Dato atto che gli animali da compagnia stanno assumendo, anche dal punto di vista socio-assistenziale,
una sempre maggiore importanza, essendo noto, ad esempio, come la cosiddetta “Pet Terapy” (terapia
medica condotta con l’ausilio di animali domestici, ormai consolidata presso l’ambiente medico) generi dei
benefici indiretti, grazie alla presenza di animali da affezione, che possono contribuire anche alla riduzione di
ipertensione ed apportare sollievo dalla solitudine al paziente;
Considerato inoltre che, come si evince dalla consultazione dei manuali di educazione cinofila, è
importante assicurare al cane, anche al fine di ridurre il rischio di comportamenti aggressivi dello stesso,
contatti regolari con altri cani e persone, movimento regolare (anche per diverse ore al giorno in funzione
della razza, della taglia e dell’età del soggetto), giochi di ricerca, ecc.

si impegna

a realizzare nell’anno 2014 almeno due aree verdi per cani, appositamente attrezzate, nelle quali gli
stessi possano correre e muoversi liberamente, liberi dal guinzaglio e interagendo fra di loro, senza essere
fonte di pericolo e di disturbo per gli altri;
a redigere un regolamento che fissi le modalità di accesso ed utilizzo delle suddette aree, dove il
cane resti sotto la completa sorveglianza e responsabilità del proprietario.

Il capogruppo della Lista Corti Claudio Sindaco

Commenta per primo