ROTATORIA ALLA MERENA

Sono passati ormai diversi anni da quando l’ex Sindaco ha messo in cantiere la progettazione e realizzazione della rotatoria nei pressi del quartiere Merena. La proverbiale inconcludenza come Sindaco del dott. Gandolfi non ha permesso che quest’opera fondamentale per il quartiere vedesse la luce nei tempi previsti ed ora l’attuale Amministrazione dorme. È ora, quindi, che si diano una svegliata, che la dott.ssa Serra, l’arch. Conti, la dott.ssa Gamba & C. decidano cosa fare e come procedere, i cittadini della Marigolda sono stanchi di promesse non mantenute. Se il progetto, così come era stato approvato dalla precedente Amministrazione, non piace, si decida di spostare la rotatoria, come ipotizzato dall’attuale amministrazione, in prossimità del mobilificio Colleoni.

Ma che si agisca subito, repentinamente, senza se e senza ma. In discussione non ci sono promesse elettorali da mantenere, ma la salute e la sicurezza dei cittadini, non solo della Marigolda ma di tutta Curno e dei paesi limitrofi. E non ci dicano lor signori, con il loro solito linguaggio politichese e teatrale, che mancano i soldi per realizzare l’opera poiché, al Contrario, l’Amministrazione ha tutte le carte in regola per appaltare da subito l’opera, recuperando la somma necessaria, corrispondente a circa 495.000 euro, da un operatore privato (anche eventualmente ricorrendo all’escussione della fidejussione a garanzia della realizzazione della stessa) che avrebbe dovuto realizzare la rotatoria, a propria cura e spese, come standard qualitativo di “compensazione” di un intervento edilizio all’incrocio tra la via Brembo e la via Lungobrembo.495.000 euro sonanti. Si cominciasse ora a pensare anche ai cittadini di Curno che questo paese l’hanno costruito, con il proprio impegno e pagando le proprie tasse!

Commenta per primo